CalabriaSport24

Una grande Reggina ribalta il Vicenza e passa il primo turno di Coppa Italia


Gli amaranto superano i biancorossi davanti agli oltre 6.000 del Granillo.

PRIMO TEMPO
Pronti via ed i ritmi di gioco sono sin da subito elevati. La Reggina si mostra subito aggressiva, ma dopo sette minuti è il Vicenza a passare in vantaggio. I biancorossi timbrano il gol del vantaggio con Marotta, il quale, in seguito ad una rimessa battuta da Barlocco, approfitta di un errore in fase di copertura di Loiacono, si invola verso la porta ed incrocia sul secondo palo di Farroni. Gli amaranto non accusano il colpo e reagiscono con tenacia allo svantaggio subìto. Inizialmente ci provano i vari Reginaldo, De Rose, Kirwan e Bianchi, ma le loro conclusioni non sortiscono gli effetti sperati. I padroni di casa attaccano insistentemente e al 28′ vanno vicinissimi al pareggio con Bresciani, il quale riceve un traversone di Bianchi sul secondo palo ma non trova la porta. La rete del vantaggio arriva al 36′, quando su un cross di Bresciani, Sounas insacca il pallone in rete in girata. Poco dopo il gol, mister Toscano è obbligato ad effettuare il primo cambio per via di una botta rimediata da Doumbia, che lascia il posto a Corazza. Proprio l’ex Piacenza, al 41′, ha una ghiottissima opportunità per siglare il gol del vantaggio. Tutto nasce da un cross di Reginaldo all’indirizzo dello stesso Corazza, il quale stacca di testa in corsa mandando il pallone alto sulla traversa.

SECONDO TEMPO
Quarantacinque minuti all’insegna dello spettacolo. Le due squadre si danno battaglia, con la Reggina che sprizza grinta da tutti i pori. Al 53′, la svolta. Corazza viene atterrato in area di rigore da Bizzotto e da dischetto si presenta Reginaldo, il quale realizza la rete del sorpasso. Al 61′ ci prova anche Sounas, il quale riceve il pallone da Reginaldo, si accentra e lascia partire un tiro che finisce al lato dalla porta di Grandi. Al 72′ gli amaranto calano il tris con lo stesso Reginaldo, che realizza una rete degna di nota. L’attaccante brasiliano riceve un pallone da Marino (entrato al posto di Bianchi), siede letteralmente tre giocatori in maglia biancorossa ed insacca il pallone alle spalle di Grandi. Tre minuti più tardi, però, un errore della Reggina fa si che Marotta si presenti a tu per tu con Farroni, il quale lo stende nettamente causando il calcio di rigore, trasformato da Giacomelli.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.