CalabriaSport24

Rende, testa al derby con la Vibonese

Andrea Rosito


Altra settimana di duro lavoro per il Rende, ancora a caccia dei primi punti stagionali: dopo i ko con Bisceglie e Casertana è arrivato infatti anche quello contro la Ternana.

Nell’uscita contro le fere si è visto il peggior Rende della stagione: in difesa hanno regnato le sbavature figlie della disattenzione e del poco affiatamento della linea, a centrocampo solo Loviso ha cercato di guidare la squadra, mentre nel reparto offensivo Rossini e Vivacqua non sembrano ancora essersi calati nel nuovo ruolo disegnato per loro da Andreoli.

Proprio la prestazione incolore dei biancorossi ha spinto i tifosi a chiedere un confronto nel post gara del “Razza”: cosa si saranno detti i gruppi del tifo organizzato e i giocatori? Questo rimane il grande dilemma della settimana che porta il Rende alla sfida contro la Vibonese, primo derby dell’anno.

I biancorossi torneranno così questa volta da squadra ospite sul terreno del “Razza” sin qui poco generoso: sei partite per il Rende a Vibo e un solo risultato positivo, un pari, e ben cinque sconfitte.

Sui social, intanto, iniziano a comparire le critiche verso il nuovo tecnico Andreoli, giudicato poco esperto dai “leoni da tastiera”, mentre da altre pagine trapela come il confronto con la squadra sia stato solo un modo per dimostrare vicinanza alla causa rendese. Sono le esperienze compiute in panchina o la bontà delle idee di gioco a far giudicare un tecnico? Ai posteri l’ardua sentenza, citando un noto poeta e scrittore italiano. Voci di radi mercato parlano già di primi colloqui esplorativi con tecnici liberi per una possibile successione del tecnico ex Acri. Andreoli, nel frattempo, si concentra sul campo e soprattutto sul gruppo e sull’inserimento dei nuovi arrivi -i vari Nossa, Vitofrancesco, Drkusic e Morselli- e sul recupero della forma migliore dei senatori del gruppo come Rossini e Vivacqua. Ci sarà qualche sorpresa nell’undici di partenza domenica?

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.