CalabriaSport24

Rende: quarta sconfitta stagionale, al “Lorenzon” passa la Casertana di misura

Andrea Rosito

 Secondo match senza vittoria per il Rende di mister Modesto che, dopo il deludente pareggio esterno contro la Cavese, viene sconfitta al “Lorenzon” dalla Casertana di Raffaele Esposito, tecnico ad interim dopo l’esonero di Fontana. Finisce 0-1 con il goal di De Marco al 4′.

RENDE – L’unica novità nel Rende di Modesto rispetto alla trasferta di Cava de’ Tirreni è Godano al posto di Laaribi nel tridente offensivo. Nella Casertana aria di derby per gli ex Blondett e Pinna mentre il top player Floro Flores parte dalla panchina. Inizia in salita il match per i ragazzi di Modesto in quanto già al 4’ vanno in vantaggio i falchetti con De Marco, abile a raccogliere una seconda palla arrivata dopo un tiro murato di Castaldo e battere Savelloni con un preciso piattone rasoterra. Il Rende soffre e all’11’ Castaldo in semi rovesciata fa tremare la traversa alle spalle di Savelloni. Al 33’ il Rende si affaccia dalle parti di Adamonis con Vivacqua che sfiora il gol del pari mancando l’appuntamento con il cross di Godano. La Casertana nel finale sembra un po’ sulle gambe e subisce le avanzate del Rende, che però è poco cinico e non riesce a trovare la via del gol. In avvio di ripresa è determinante Savelloni a tenere i biancorossi in partita uscendo molto bene sul filtrante di Zito. Al 12’ il direttore di gara Zingarelli sventola il rosso nei confronti di Godano e Blondett protagonisti di un parapiglia nato da un fallo involontario ai danni di Alfageme. Modesto si scopre inserendo Giannotti per uno spento Blaze e si sbilancia inserendo in campo il giovane Achik, all’esordio stagionale. È proprio il neo entrato a sfiorare, al 39’, l’incrocio da posizione defilata. Il Rende ci prova alla fine ma il muro rossoblu tiene e preserva lo 0-1.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.