CalabriaSport24

Rende, parlo Loviso: “Qui voglio fare grandi cose”

Andrea Rosito


Giornata di presentazione in casa Rende: i biancorossi mettono in mostra il gioiello più brillante del loro calciomercato, Massimo Loviso. Ma cosa ha portato il forte centrocampista a firmare con il Rende? “È stata una trattativa lampo, -spiega il Conte- nel weekend prima di arrivare qui ho sentito il direttore Ciardullo e il presidente Coscarella e ho sentito entusiasmo e voglia di fare davvero grandi cose. Poi sono stato bene in Calabria e per la terza volta torno in Calabria con gioia.

Mi hanno fatto sentire importante e questo non lo quantifico con le presenze. La mia volontà era quella di tornare tra i professionisti, volevo rimanere a Cosenza ma spesso le società fanno scelte diverse; Sono contento di essere qui”. Loviso sarà il faro del centrocampo biancorosso e con la sua esperienza dovrà guidare il giovane gruppo a disposizione di Andreoli: “Ho sempre detto che le responsabilità mi piacciono, mi rendono vivo.

Un po’ il ruolo, un po’ forse la mia età mi responsabilizza verso i compagni. È un lavoro che viene svolto a livello societario”. Quale sarà però il ruolo del nuovo numero 8 rendese nello scacchiera tecnico tattico di Andreoli: “Mi trovo bene in tutte le posizioni del centrocampo, sia a due che a tre, che come play. Sarei ipocrita nel dire che non prediligo il centrocampo a tre, ma giocare a due mi piace”.

Negli occhi del Conte si vede la grinta e la voglia di affrontare un campionato difficile e che metterà il Rende di fronte a tante partite complicate: “Voglio vincere sempre -prosegue il centrocampista bolognese- e cerco di dare l’esempio ai compagni per portare a casa il successo. Bisogna sognare ma essere consapevoli delle nostre forze siamo all’inizio e dobbiamo lavorare per costruire un gruppo solido. Già nella prima uscita Loviso è sembrato una sorta di allenatore in campo e una pedina decisiva per il gioco di Andreoli: “Stiamo lavorando sulla compattezza e su diversi movimenti sia dei terzini che delle ali.
Dobbiamo migliorare sulle distanze, -spiega il centrocampista – spesso ci siamo ritrovati a lanciare la palla ed ad allungarci. Dobbiamo volere di più le cose, dobbiamo volere il gol con tutti noi stessi. Sono convinto che il nostro è un gruppo forte che può crescere e dire la propria sia sotto l’aspetto tecnico che tattico, siamo consapevoli delle nostre forze e possiamo fare un grande campionato”.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.