CalabriaSport24

Rende, in Sicilia per continuare a sperare

Andrea Rosito

Sabato atipico quello vissuto dal calcio italiano paralizzato dall’emergenza CoronaVirus che sta mettendo a dura prova il belpaese. Come stabilito dal decreto governativo e sottoscritto dalla Lega Pro negli scorsi giorni sono annullate tutte le conferenze stampa del pre e del post gara e le sfide di tutti e tre i gironi verranno disputate rigorosamente a porte chiuse per evitare assembramenti di masse. Dopo il pareggio a reti bianche casalingo con la Viterbese il Rende di Pino Rigoli si appresta ad affrontare la Sicula Leonzio.

I bianconeri di Lentini occupano il quartultimo posto nella graduatoria del Girone C a quota 26 punti e a più otto dal Rende: gli uomini di Grieco diventano il punto di riferimento per i biancorossi a caccia dell’obiettivo play-out per mantenere la categoria per la terza stagione consecutiva. Se a Rende le bocche restano cucite, per la Sicula Leoznio è il tecnico Grieco e la stella Lescano a fare il punto della situazione. «Partita importante -spiega il tecnico bianconero- contro una squadra che verrà qui a battagliare. Un Rende rognoso che ha qualità, dovremo stare attenti ma saremo pronti. Lescano? Sta segnando tanto perché si è messo in testa che è più importante mettersi a disposizione dei compagni che il gol stesso». Il bomber argentino invece vuole dare continuità al successo di Rieti: «Non siamo ancora salvi però i risultati utili di fila ci hanno permesso di risalire la classifica e vincere aiuta sempre a vincere. Dobbiamo mantenere alta la concentrazione per continuare a fare bene».


FORMAZIONE Rigoli recupera Vitofrancesco, assente nelle due ultime uscite, ma Collocolo ago della bilancia nel suo 4-2-3-1. Tra i pali ancora una volta confermato Borsellini, in difesa Bruno, Nossa e Blaze affiancheranno il rientrante Vitofrancesco; in mediana chance per Loviso al fianco di Murati, rossini, Giannotti e Fornito, favorito su Saveljevs, comporranno la batteria dei trequartisti alle spalle dell’unica punta Libertazzi.
PRECEDENTI Sono quattro i precedenti tra il Rende e i bianconeri di Lentini nella Serie C. All’andata la doppietta di Scimia, desaparesidos da oltre un mese per infortunio, al Razza regalò al Rende, allora guidato da Tricarico da poco succeduto ad Andreoli, uno dei tre successi sin qui raccolti in campionato. Negli altri tre incontri un successo del Rende e due della Sicula Leonzio così da equilibrare il bilancio. Per quanto riguarda le sfide in terra siciliana un successo per il Rende, nel novembre 2018 firmato da Modesto in panchina e dalla rete di Godano e dall’autogol di Talarico, e un ko, figlio del gol di Esposito.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.