CalabriaSport24

Rende, fine della corsa

Andrea Rosito


Lo 0-0 del “Viviani” nel primo turno playoff fa calare il sipario sulla stagione del Rende targato Modesto. I biancorossi, esattamente come nella passata stagione, salutano subito la post-season, ma con una importante differenza: se lo scorso anno a Caserta la fortuna aveva voltato le spalle a Franco e soci, questa volta l’unica cosa positiva è stata il risultato.

Un pareggio che permette al Potenza di passare il turno in virtù del miglior piazzamento e al Rende di uscire a testa alta ma con prestazione sicuramente da dimenticare. I biancorossi, infatti, per passare il turno erano obbligati a vincere, ma in nessun frangente della gara sono riusciti a rendersi pericolosi dalle parti di Ioime. Anzi, per quello che si è visto in campo, la formazione lucana avrebbe meritato ampiamente la vittoria, con almeno tre nitide occasioni da gol fallite da Genchi.

Da sottolineare come il tecnico biancorosso Modesto abbia mandato in campo una squadra imbottita di giovani, con Maddaloni, Minelli, Leveque e Giannotti schierati a sorpresa titolari, facendo entrare solo nella ripresa i veterani Rossini, Negro e Actis Goretta. Una scelta sicuramente coraggiosa, che però non ha portato i frutti sperati.

Ora la testa va subito alla prossima stagione: la certezza dalla quale ripartire sarà proprio l’allenatore crotonese, che in conferenza stampa ha lasciato presagire un futuro con la società del presidente Coscarella, ma a Casa Rende sarà opportuno rivedere le proprie strategie in virtù delle nuove regole sugli under. Difficoltà non di poco conto, al “Lorenzon” è già tempo di programmazione…

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.