CalabriaSport24

Rende, così non si va lontano


È già crisi nera per il nuovo Rende. Dopo Bisceglie e Casertana anche la Ternana supera i ragazzi di Andreoli. La squadra di Fabio Gallo ha messo subito sotto pressione i biancorossi attuando un armonico giro palla e creando azioni pericolose: dopo la palla gol di Ferrante le Fere passano con l’azione personali di Partipilo. Nel finale di prima frazione il Rende trova il pari con il primo gol in biancorosso di Origlio, ma nella ripresa è Salzano dal dischetto a chiudere la gara.
TOP & FLOP Difficile trovare note positive in una prova così svogliata del Rende: i biancorossi non sembrano mai entrare in partita e non riesco, di conseguenza, ad esprimere il loro gioco. Convince la prova di Origlio, da tre giornate a questa parte sempre nei top, al battesimo del gol con il Rende, così come Loviso solita chioccia per i giovani biancorossi che cerca sempre di verticalizzare accelerando il lento e prevedibile gioco di Andreoli. Sufficienza anche per Libertazzi, sempre pronto a sbattersi fino a centrocampo per raccogliere qualche pallone giocabile, e Blaze, convincente al ritorno da titolare. Prove da dimenticare per Vivacqua e per il nuovo arrivo Nossa. L’attaccante scuola Lazio sembra sempre fuori partita confermando le sue difficoltà nell’adattarsi al nuovo ruolo di ala e quando si tratta di difendere è disastroso, commettendo un’ingenuità che costa il tiro di rigore. Insufficiente anche Nossa: non si è ancora amalgamato con la linea difensiva del Rende e sbaglia spesso le chiusure, un azzardo schierarlo dopo pochi allenamenti.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.