CalabriaSport24

La rivincita di Cevoli

Parlano i numeri. Nove risultati positivi nelle ultime dieci partite ed una media da play-off per Roberto Cevoli, che si è (ri)preso la Reggina sin da subito dopo essere ritornato sulla panchina amaranto in seguito all’ingiusto esonero rimediato qualche mese fa dopo la sconfitta con il Catanzaro. L’aver esonerato il tecnico sammarinese è stato il primo errore certificato dell’era Gallo, inaspettato per le dinamiche con cui è avvenuto. Ma si sa, sbagliare è più che legittimo, soprattutto nel calcio. Ciò che ha quasi dell’incomprensibile, però, è stato proprio il momento scelto dalla società per cercare di invertire la rotta e sostituire un allenatore che, prima di sbagliare 45 (quarantacinque) minuti nel derby di Calabria, aveva collezionato ben sette risultati utili consecutivi. Sostituire un allenatore che, numericamente parlando, aveva conquistato un bottino di 17 punti (frutto dio cinque vittorie e due pareggi). Dopo il percorso deludente di Drago, oggi Cevoli è tornato e lo ha fatto nel migliore dei modi. Due partite, due vittorie, fondamentali in chiave play-off. Un gioco non entusiasmante, sì, ma super efficace. Del resto, la Serie C non è proprio la casa del bel calcio. A volte basta un episodio, un gol al novantesimo, un’intuizione dell’allenatore per decidere una partita. E circa questi aspetti, ad oggi, Cevoli si è rivelato un maestro. Cambi azzeccati, scelte tattiche efficaci ed una personalità di squadra fortificata. Con il ritorno di Cevoli, la Reggina è rinata. Il pubblico lo apprezza molto, la squadra ha ritrovato il tecnico con il quale aveva iniziato la stagione e la dirigenza ha piena fiducia in lui dopo il passo falso del febbraio scorso. E per lui, si tratta di una piccola grande rivincita*. Aspettando i play-off…


*Ovviamente, con il termine rivincita si fa riferimento al percorso professionale di Roberto Cevoli e non ad alcun tipo di rivalità.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.