CalabriaSport24

Il Cosenza vola verso la salvezza

Mister Occhiuzzi conferma il suo 343 e schiera Prezioso al posto dello squalificato Kanoutè; la sorpresa è rappresentata da Bittante titolare al posto di D’Orazio. Per il resto squadra confermata in blocco. Bisoli invece lancia Ciofani in attacco.

La partita: al contrario di quanto ci si aspettasse le squadre si affrontano a viso aperto; è un bel cosenza, coraggioso e propositivo che trova in Carretta, l’uomo con una motivazione in piú: l’esterno si rende pericoloso un paio di volte nei primi 20 minuti. Al minuto 24 i lupi passano: passaggio filtrante e illuminante di Prezioso che trova Rivierè sul filo del fuorigioco; l’attaccante, di punta, infila sul primo palo un Ravaglia in uscita. La Cremonese accusa il colpo ma trova la forza di reagire al minuto 31 quando Ciofani, di testa, spediscz la palla sulla traversa. Il primo tempo si conclude con nessun minuto di recupero. Il secondo tempo inizia ed il Cosenza si porta subito sul 2-0: Casasola va via sulla destra e crossa, Baez tutto solo insacca. É un Cosenza a tratti devastante; un prestazione superba da parte del collettivo rossoblú. I grigiorossi sembrzno annichiliti e provano ad impensierire Perina con sterili attacchi piú confusionari che pericolosi. Alla mezz’ora l episodio che potrebbe cambiare la partita: Ciofani colpisce di testa e la palla carambola sul braccio di Idda; rigore ed espulsione. L’attaccante va sul dischetto ma un super Perina neutralizza il. Rigore festeggiando cosi la nascita di suo figlio. La gara scivola via, iniziano le sostituzioni ma la trama non cambia. I rossoblú si difendono bene e sbancano Cremona. Un Cosenza come Non si vedeva da tempo mette un altro mattoncino sulla strada per la salvezza; una collettivo sontuoso, guidato egregiamente, che sta dimostrando di voler mantenere la categoria.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.