CalabriaSport24

I giovani del Cataforio regalano soddisfazioni

Ancora una doppia vittoria per i “giovanotti” del Cataforio. Sia la Juniores sia l’under 19, concedono il bis dopo quanto realizzato nelle rispettive scorse giornate di campionato. Ricordiamo ancora una volta che le selezioni U18 ed U19 sono composti dallo stesso organico.

Procedendo in ordine cronologico, domenica pomeriggio al “PalaMazzetto” di Reggio Calabria, l’U19 ha vinto per 5-3 contro il Comprensorio Medio Basento, nel re-match dopo quello visto tra le rispettive prime squadre, sempre in riva allo Stretto, nel torneo di Serie B. Punteggio che sta anche stretto ai bianconeri come dichiarerà a fine gara mister Quattrone: “Tra le parate del loro portiere, il migliore in campo dei nostri avversari, ed i pali e le traverse colpite, il risultato possiamo dire che ci sta stretto. Semmai avremmo dovuto evitare alcuni cali di concentrazione che rischiavano di fare riaprire una partita che invece era saldamente in nostro comando”. L’iniziale vantaggio dei lucani è stato ribaltato sul 2-1 prima dell’intervallo. In mezzo, sullo 0-1, i legni hanno impedito ai reggini di iniziare la rimonta. Nella ripresa, dopo il 3°e 4° gol, gli ospiti tornano sul -2, prima che ancora una volta i locali colpiscano per il pokerissimo. Sul 5-2 c’è ancora spazio per un’altra rete del Comprensorio Medio Basento che fissa il punteggio sul finale di 5-3. In gol per i reggini ci sono andati Andrea Labate con una tripletta, completamente ristabilito dall’infortunio, e poi Alessio Labate e Barreca.

Vita facile invece lunedì pomeriggio per la Juniores che al “Botteghelle” supera per 9-0 il Reggio FC. Il punteggio poteva essere anche più corposo viste le innumerevoli occasioni da gol create da Iracà e compagni. Mattatore del match è stato Petitto (tripletta per lui) seguito dalla doppietta di Paolo Surace e poi dalle singole realizzazioni di Quattrone, Cantarella, Campolo ed Alessio Labate. Quarta vittoria consecutiva con il dato di miglior difesa (4 gol subiti) che non è per nulla da sottovalutare. Da segnalare infine l’esordio tra i pali del giovanissimo classe 2002 Attinà.


Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.