CalabriaSport24

Finalmente Cosenza!


Corsa, cuore, sacrificio e sprazzi di qualitá da parte dei silani che conquistano una vittoria in casa che mancava da troppo tempo.

Davanti ad una cornice di pubblico di categoria superiore ed in un orario abbastanza inusuale, Cosenza ed Empoli si fronteggiano nell’anticipo della 18esima gara del campionato di serie B.

Braglia conferma in blocco la squadra che ha ben impressionato a Pisa mentre Muzzi fa qualche cambio: su tutti, Stulac va in panchina per le non perfette condizioni fisiche.

Primi 10 minuti segnati dalla vivacitá delle due squadre che si fronteggiano a viso aperto e proprio dopo 12 minuti ê Baez a portare in vantaggio i lupi: cross dalla destra di Riviere ed il furetto silano anticipa tutti di punta spedendo la palla alle spalle dell’incolpevole Brignoli. È un Cosenza attento in difesa e molto dinamico in fase offensiva. L ‘esterno rossoblú prova a spaventare di nuovo i toscani alla mezz’ ora ma il tiro risulta centrale e di facile lettura per il portiere ospite. Il Cosenza si abbassa, l’Empoli prende campo e la partita diventa nervosa con continue interruzioni: si conteranno 5 ammoniti alla fine del primo tempo. Poco prima della prima frazione di gioco Frattese si fa male ed ê costretto ad uscire: lo sostituisce Dezi.

Il secondo tempo inizia senza particolari azioni da segnalare e non succede nulla fino al minuto 21 quando sia Baez che Bruccini sprecano due buone occasioni mandando la palla sulla traversa. Alla mezz’ora è Broh che si traveste da “Bolt”: si fa tutto il campo palla al piede ma il tiro finisce sul fondo; tanti applausi e prestazione di nuovo convincente per il centrocampista. A 10 dalla fine, il neo entrato Laribii viene espulso: due brutti falli in 4 minuti e doccia anticipata. Al 40 esimo tiro di Ricci: la palla sbatte sulla traversa e cade oltre alla linea ma incredibilmente il gol non viene assegnato; brutta svista da parte della terna arbitrale. L’Empoli ci crede e questa volta è Perina a compiere un miracolo su un colpo di testa di Mancuso. Nel recupero invece è Pierini che davanti il portiere sbaglia il piú facile dei gol e grazia Lagumina e compagni. Termina cosi la partita.

Vittoria con il brivido finale per il Cosenza che cosí mette a segno la seconda vittoria consecutiva e si prepara alla partita di domenica in casa della Juve Stabia.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.