CalabriaSport24

ESCLUSIVA – Gigi de Rosa: “Questo Cosenza può emulare le gesta del passato, fiducia nel Rende”

Alla vigilia della importantissima finale di domani tra Cosenza e Robur Siena, abbiamo intercettato una leggenda della società rossoblu, secondo calciatore con maggior numero di presenze nella storia dei lupi: Gigi De Rosa. Ecco le sue parole in esclusiva ai nostri microfoni:

Mister, Lei ha contribuito alla promozione in B del Cosenza 1987/88 targato Gianni Di Marzio e alla permanenza nella serie cadetta grazie allo spareggio vinto contro la Salernitana nel 1991, curiosamente in terreno pescarese. Il Cosenza di Braglia può emulare queste memorabili gesta?

A mio parere sì. I ragazzi stanno bene mentalmente, durante i playoff hanno preso fiducia e, grazie ad una solida base, hanno costruito questo capolavoro, ribaltando totalmente il loro campionato. Un grande merito va a loro, al grande condottiero Braglia, alla lungimirante società e a tutti gli addetti ai lavori: ognuno di loro ha contribuito al raggiungimento di questa finale.

 

In caso di promozione, a suo parere il Cosenza riuscirà ad essere competitivo nella difficile serie cadetta?

Non saprei, il grande entusiasmo giocherebbe a favore dei lupi ma chiaramente quello di serie B è un altro campionato, con equilibri totalmente diversi. E’ difficile fare pronostici.

 

In qualità di responsabile del settore giovanile del Rende, le chiedo di tracciare un bilancio sulla stagione appena passata: la Berretti si è qualificata ai playoff, gli altri gruppi hanno dimostrato di avere enormi margini di crescita. Annata positiva o negativa?

La prima squadra, con a capo un ottimo allenatore come Bruno Trocini, ha fatto da traino per l’ottima stagione appena trascorsa. Il settore giovanile è partito da zero, siamo cresciuti molto in poco tempo. E’ da considerare, inoltre, che abbiamo lavorato prettamente sul territorio, date le ridotte possibilità economiche che non ci permettevano una grande foresteria. Il bilancio del settore giovanile è, nel complesso, positivo: continueremo a lavorare in questa direzione.

 

I “grandi” del Rende hanno giocato i playoff per la serie B, compiendo un autentico miracolo alla prima avventura in C. Aspettative per il prossimo anno?

I ragazzi sono stati bravi a togliersi una grande soddisfazione alla loro prima avventura, non era assolutamente facile. Hanno tutte le carte in regola per confermarsi nella prossima stagione, auguro loro il meglio.

Antonio Battaglia

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.