CalabriaSport24

Crotone, tante luci e poche ombre nel primo scorcio di stagione

Al giro di boa il giudizio sugli squali non può essere che positivo: 31 punti frutto di 9 vittorie, 4 pareggi e 6 sconfitte, arrivate quasi tutte tra il mese di novembre e la prima metà di dicembre. Un mese e mezzo difficile per gli squali, in cui sono arrivati quattro punti in sei partite e che ha compromesso il mantenimento del secondo posto, che comunque adesso dista soltanto tre punti.

Uno smarrimento dovuto in primis al grave infortunio al piede sinistro che ha messo KO Benali ad inizio novembre: il centrocampista libico è sempre stato un perno nella formazione di Stroppa, il quale anche l’anno scorso di questi tempi aveva patito e non poco l’assenza dell’ex Pescara. Benali, però, non è stato l’unico ad accusare noie fisiche sulla linea mediana: anche Zanellato, altro elemento importante, ha dato forfait circa un mese fa e ora sta lavorando per tornare a pieno regime dopo la sosta. A questi poi va aggiunta la lunga assenza di Maxi Lopez e i problemi fisici che hanno tormentato Nalini, Spolli e Marrone.

Stroppa è stato però molto bravo a tirare i suoi fuori da un momento molto delicato e questo senza mai snaturare sistema di gioco e modo di approcciarsi al match: i pitagorici si sono sempre distinti per la grande capacità di schiacciare l’avversario nella propria metà campo attraverso un possesso palla asfissiante e un pressing molto intenso. La pecca, in più di un’occasione, è stata lo scarso cinismo e gli errori di scelta negli ultimi 20 metri: Stroppa ha spesso rimproverato i suoi di scarsa “cazzimma”, dell’incapacità di portare gli episodi dalla parte giusta.

Nelle ultime tre partite, comunque, gli squali hanno affilato nuovamente i denti: contro Livorno, Frosinone e Trapani sono arrivati 9 punti, conditi da 7 goal fatti e solamente 2 incassati.

Una menzione speciale spetta a due protagonisti inattesi di questa prima parte di stagione rossoblu: Junior Messias e Giovanni Crociata. Il primo ha trovato la prima gioia del suo campionato proprio nell’ultimo match contro il Trapani dopo aver incantato nei mesi precedenti, mentre il secondo sta finalmente esprimendo il suo talento e dimostrando di avere colpi da giocatore di categoria superiore.

Paolo Mazza

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.