CalabriaSport24

Crotone, prime sedute collettive per gli squali

Sono iniziate le sedute di gruppo anche per gli squali che hanno ripreso subito con doppia sessione sui campi del centro sportivo “Antico Borgo”.

Mister Stroppa, nel corso del doppio allenamento, ha fatto svolgere ai suoi ragazzi lavoro tecnico-tattico.

Il tecnico dei rossoblu ha poi parlato ai microfoni del sito ufficiale. Queste le sue dichiarazioni:

“Per quello che riguarda l’aspetto mentale, vedo ragazzi vogliosi di allenarsi, non vedevano l’ora di tornare ad allenarsi in gruppo: adesso faremo una progressione di lavoro, in queste due-tre settimane, per prepararci al meglio in vista della ripresa. Non è facile capire quelli che potrebbero essere i tempi di ripresa, abbiamo lasciato in un momento psico-fisico che ci avrebbe consentito di fare un finale di campionato esaltante, ora ripartiremo da zero, senza neppure un’amichevole: sarà un aspetto determinante, ma vediamo quello che dirà il campo. Fortunatamente potrà contare su tutta la rosa, Zanellato compreso, avremmo anche un calendario che agevola certe situazioni, e io sicuramente attingerò a tutta la rosa: non è pensabile fare un percorso così impegnativo senza tener conto di problemi fisici, anche se alla fine non mi piace la storia dei cinque cambi, non è il calcio che siamo abituati a fare. Il campionato poi sarà falsato in tutto e per tutto, si riparte da zero ma a marzo non eravamo in queste condizioni. E noi, come ho detto, siamo stati stoppati nel momento migliore”.

E proprio sulla squadra: “Si ricomincia e non si ha un banco di prova per testare i ragazzi, alla fine le partite saranno più allenanti degli allenamenti stessi. Strada facendo, dalla prima gara contro il Chievo, dovremmo essere già pronti, e poi da li faremo statistiche: abbiamo un calendario impegnativo, ma anche chi sta con noi lo ha, la B è bella per questo. Tutte abbiamo motivazioni forti adesso, anche le ultime in classifica, e sarà difficile affrontare chiunque, persino chi era ultimo in classifica. Se temo qualcuno? Chi sta li con noi a lottare per la A diretta”.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.