CalabriaSport24

Crotone, contro l’Ascoli l’imperativo è rilanciarsi

Terzo scontro diretto consecutivo per gli squali, che nell’antipasto della dodicesima giornata del campionato cadetto affronteranno l’Ascoli del giovane tecnico Paolo Zanetti, una squadra ostica leggermente calata nell’ultimo mese ( lo testimonia la sola vittoria contro la Virtus Entella) ma che rimane comunque pericolosa in quanto ricca di individualità interessanti. Dopo le due sconfitte contro Chievo e Perugia, però, i ragazzi di Stroppa non possono assolutamente permettersi ulteriori passi falsi per non precipitare nell’occhio del ciclone.

Nell’elenco dei convocati per la sfida dello “Scida” non figura Benali, il quale ha riportato la frattura del quinto metatarso del piede sinistro. Una perdita importante per Stroppa, che dovrà fare a meno ( proprio come la passata stagione) di uno dei suoi uomini chiave. Con l’assenza del numero 10 sarà molto importante il rendimento di Crociata, che deve dimostrare di saper dare continuità alle sue prestazioni. Oltre al centrocampista libico assenti i già noti Curado, Zak, Nalini, Maxi Lopez ai quali si è aggiunto anche il secondo portiere Festa per un risentimento al polpaccio. Pochi dubbi di formazione per il tecnico dei pitagorici: Mustacchio insidia Mazzotta dopo l’ottima prestazione contro il Perugia mentre Vido potrebbe vincere il ballottaggio con Messias.

Il tecnico dei bianconeri, invece, ha lasciato fuori dalla lista dei convocati Ninkovic per motivi disciplinari e Andreoni per un risentimento all’adduttore e dovrebbe confermare, ad eccezione del fantasista serbo, gli stessi undici che hanno pareggiato col Venezia al “Del Duca” con Scamacca al fianco di Ardemagni e Da Cruz.

Paolo Mazza

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.