CalabriaSport24

Covid-19, è la Sampdoria la società italiana più colpita dal mostro invisibile

Dopo aver causato la sospensione di tutti i campionati italiani fino al 3 aprile, il temibile virus proveniente dalla Cina sta continuando ad infettare migliaia di persone e tra queste non mancano calciatori professionisti. In tal senso, è la Sampdoria la società italiana con il maggior numero di casi risultati positivi.

Negli ultimi due giorni, infatti, ben sette calciatori blucerchiati sono finiti su tutti i notiziari in quanto colpiti dal Covid-19. Si tratta di Manolo Gabbiadini, Morten Thorsby, Albin Ekdal, Antonino La Gumina, Omar Colley, Fabio Depaoli e Bartosz Bereszynski. Come comunicato dalla società doriana sono 8 i contagi ufficiali ma resta da capire se quest’ultimo sia un atleta oppure un membro dello staff.

Dietro ai genovesi troviamo la Fiorentina con 3 casi ufficializzati (Vlahovic, Cutrone e Pezzella) e la Juventus con uno (Rugani, il primo in assoluto). Non si escludono in questi giorni ulteriori casi e sotto la lente di ingrandimento ci sono sicuramente Hellas Verona, Udinese e Inter, che durante l’ultimo weekend di serie A hanno sfidato proprio le tre squadre con almeno un contagio.

Ancora nessun caso positivo di Coronavirus in Serie B mentre in Lega Pro sono tre i giocatori infettati e cioè Alessandro Favalli della Reggiana (ex Catanzaro), King Udoh della Pianese e Alessio Tessiore della Vis Pesaro.

Paolo Mazza

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.