CalabriaSport24

Cosenza, l’imperativo è cominciare a risalire la china


Non siamo felici di avere 4 punti in 7 partite, ma possiamo salvarci tranquillamente”. Senza peli sulla lingua e diretto come al solito Piero Braglia, che nel post-gara con il Venezia ha analizzato lucidamente la situazione in classifica dei Lupi.
Esattamente come un anno fa, il gruppo rossoblu affronta la sosta di ottobre con l’amaro in bocca: quattro pareggi e tre sconfitte, troppo poco per un ambiente carico di aspettative dopo i sorprendenti risultati ottenuti la scorsa stagione.
Ed è proprio quest’ultima constatazione a dover riempire di fiducia e speranza i cuori dei tifosi rossoblu: il tecnico toscano, ne siamo certi, ancora una volta saprà tirar fuori dai suoi giocatori gli attributi giusti per andare a caccia di punti pesanti, alla luce di un organico che da sabato in poi si appresta ad essere completo.
Venerdì 18 ottobre la delicata trasferta contro il Cittadella, poi il Chievo al Marulla sabato 26 ottobre e la visita all’Entella nel turno infrasettimanale di martedì 29 ottobre. Quindi il posticipo casalingo contro la Cremonese di lunedì 4 novembre e lo scontro salvezza di Trapani in programma domenica 10 novembre. Un filotto di cinque partite decisivo per risalire la china, il Cosenza è chiamato al riscatto. Da questo momento in poi è vietato sbagliare.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.