CalabriaSport24

Cosenza, i rossoblu pronti alla battaglia

Finchè la matematica non dirà il contrario il Cosenza non getterà la spugna. Ultime 3 partite, ultimi 270 minuti per rimanere ancorati con le unghie e con i denti alla serie B. Il Cosenza si gioca il tutto per tutto e la sfida contro il Pisa, in programma venerdì sera alle 21 al San Vito-Marulla, è una gara da non fallire, l’ennesima “finale” per la squadra di Roberto Occhiuzzi. Si affrontano due squadre in gran forma, quelle con la migliore media punti post lockdown (Pisa primo in questa speciale classifica, Cosenza secondo). I lupi, reduci dai successi su Perugia e Pordenone hanno nel mirino il quart’ultimo posto, occupato dalla Juve Stabia con 41 punti, +4 sui rossolbù a 3 giornate dalla conclusione ( a 5 lunghezze c’è invece il Perugia quint’ultimo ma anche il Pescara nella prima posizione utile per la salvezza diretta). I toscani puntano invece a migliorare la propria posizione e giocarsi qualche chance promozione nei play-off, attualmente occupano con 50 punti l’ultima posizione utile per accedere agli spareggi promozione.​ ​
“Queste ultime tre gare più delle altre sono partite da affrontare molto con la testa – ha dichiarato mister Occhiuzzi nella conferenza pre gara – Ogni momento della gara va gestito bene soprattutto dal profilo mentale. Il Pisa ambisce ai play-off e ha dimostrato il suo valore nel corso dell’intera stagione. Noi vogliamo assolutamente compiere questo miracolo, ci stiamo provando e stiamo davvero andando oltre. Queste tre gare dovremo fare ancora qualcosa in più. Dovremo gestirle bene soprattutto dal punto di vista mentale “


Non dovrà mancare l’approccio ma per compiere il miracolo serviranno anche i risultati positivi dagli altri campi
“Noi dobbiamo guardare a noi stessi – ha continuato Occhiuzzi – pensare al nostro cammino. Siamo dietro alle altre ed è chiaro che dipendiamo anche dai risultati delle altre ma innanzitutto dobbiamo fare il nostro” e farlo senza tifo è un aspetto al quale i lupi fanno ancora fatica ad abituarsi​
“Ci mancano i nostri tifosi, ci manca la loro forza perchè il tifo ci da tanto. Averli avuti con noi avrebbe avuto il suo peso in questo momento. Li sentiamo comunque vicini e vogliamo renderli orgogliosi, questo ho chiesto ai ragazzi per queste 10 partite.”
Dirigerà la gara Antonio Rapuano della sezione di Rimini, che sarà assistito da Pasquale Capalbo di Napoli e Vittorio di Gioia di Modena.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.