CalabriaSport24

Cosenza, i numeri al giro di boa


Quando si perde è difficile accettare la sconfitta. Quando si perde giocando bene lo è ancora di più. Quando invece queste due situazioni si combinano ad un elemento dondolante come la sfortuna, non ti rimane altro che rimboccarti le maniche e lavorare per il risultato della prossima. Il Cosenza nella prima parte della stagione ha spesso mostrato sprazzi di una grande squadra, troppo immatura tuttavia per reggere quel ritmo, spesso perdendo tanti punti nel finale a causa di episodi a sfavore o ingenuità.

I numeri quasi sufficienti della prima parte di stagione non raccontano tuttavia quanto spesso il Cosenza sia stato nella prestazione superiori a tanti avversari.

  • 18, la posizione in classifica e dunque retrocessione.
  • 4 vittorie, 8 pareggi e 7 sconfitte per un totale di 20 punti, a 2 dai play-out, a 3 dalla salvezza, a 7 dai play-off;
  • 22 gol fatti e 22 subiti, molti più gol rispetto lo scorso anno ma anche molti di più subiti dalla partenza di Dermaku;
  • 7, la striscia consecutiva di punti massima infilata quest’anno, a dimostrazione delle prestazioni troppo altalenanti della squadra;
  • 8, i punti persi negli ultimi 15′ minuti di gara;
  • 7, i gol del capocannoniere della squadra Emmanuel Riviere, che si è preso Cosenza anche a suon di assist (2).

La base sulla quale costruire un grande girone di ritorno c’è: aspettando i rinforzi difensivi ed offensivi, visti i problemi tattici nel primo ruolo, e l’infortunio di Carretta nel secondo, Trinchera non si sbilancia e resta guardingo sulle occasioni di mercato.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.