CalabriaSport24

Catanzaro, inibizioni Noto e Logiudice. Sconto per il diesse, atti pres a Procura Federale

La Corte Sportiva d’Appello della FIGC questo pomeriggio ha discusso i ricorsi di Floriano Noto e Pasquale Logiudice, rispettivamente presidente e direttore sportivo del Catanzaro, avverso inibizioni e ammende inflitte dopo la gara Catanzaro-Feralpisalò del 22 maggio 2019.

Nello specifico per il presidente Noto era stata comminata un’inibizione fino al 30 giugno 2020 e un’ammenda di € 10.000. Mentre per il diesse Logiudice inibizione fino al 31 dicembre 2019 e ammenda di € 3.500.

Per quanto riguarda il presidente Noto, la Corte Sportiva, come si legge nel verbale, “rimette gli atti alla Procura Federale affinché provveda all’accertamento della circostanza secondo cui il Presidente Noto sarebbe stato “allontanato dalle forze dell’ordine” e “vincendo la resistenza della stesse”, si sarebbe introdotto fino ai locali antistanti gli spogliatoi dell’arbitro. A questo fine, invita la Procura Federale ad acquisire gli atti eventualmente redatti al riguardo ed inerenti l’andamento della gara”.

Invece per Logiudice arriva uno sconto: “in accoglimento del ricorso come sopra proposto dal sig. Logiudice Pasquale riduce la sanzione alla sola inibizione fino al 31.10.2019. Dispone restituirsi la tassa reclamo”.

Dopo la notizia il club ha emesso la seguente nota ufficiale: “L’US Catanzaro 1929 ha accolto con soddisfazione la sentenza della Corte d’Appello Federale che, relativamente alla sanzione comminata dal giudice sportivo al ds Pasquale Logiudice dopo quanto accaduto al termine della gara con il Feralpi Salò, ha ridotto di due mesi la squalifica annullando la multa di 3500 euro. Per quanto riguarda invece la richiesta di invio degli atti alla Procura Federale per un più approfondito accertamento dei fatti che hanno portato all’inibizione del presidente Floriano Noto per un anno, la Società sottolinea di aver fiducia nella giustizia sportiva e attende con cauto ottimismo la decisione che sarà assunta dopo il suddetto accertamento. La Società, infine, ringrazia l’avvocato Edoardo Chiacchio per l’assistenza professionale ricevuta“.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.