CalabriaSport24

Catanzaro, il primo nodo da sciogliere è quello del portiere


Una stagione è finita e un’altra inizierà prima di quanto ci si immagini. L’obiettivo del Catanzaro è ripartire con la base consolidata creata la scorsa estate, la continuità è fondamentale e dare la possibilità a mister Auteri di perfezionare una macchina già ben oliata – il terzo posto finale e i playoff, con una rosa rivoluzionata, sono stati un risultato eccellente – può risultare decisivo.

In questo senso uno dei primi nodi da sciogliere da parte del direttore sportivo Logiudice sarà quello del portiere. I giallorossi avevano iniziato la stagione con Adnan Golubovic, arrivato insieme ad Auteri da Matera. Lo sloveno con i lucani si era messo in mostra ed era sicuramente un elemento di grande prospettiva, ma complice un infortunio e altre beghe personali, dopo pochi mesi è arrivata la rescissione.

Ecco quindi che ad inizio novembre è arrivato Jacopo Furlan, rimasto svincolato dopo l’esclusione del Bari dalla Serie B. Furlan si era esaltato con la maglia del Trapani e sperava nella chance in Cadetteria. E’ arrivata quella in giallorosso e ovviamente il portiere non ha deluso. Anzi il Catanzaro ha fatto un vero affare a prenderlo perché un elemento di questo livello, senza contratto, faceva gola a molti.

Il classe ’93 ha firmato un contratto di un anno con opzione per il secondo. Ed è proprio su questa opzione che si lavorerà a breve per farla valere. Difficile trovare infatti un estremo difensore comunque giovane che dia però tante garanzie. Il problema è che per Furlan non mancano le richieste, ad esempio sembra che su di lui abbia messo gli occhi la Reggina, che deve sostituire Confente, tornato al Chievo.

La sensazione è che comunque tra le parti il discorso sia già ben avviato. Lo stesso calciatore, pochi giorni fa, tramite i social, ha chiarito un post ambiguo, specificando che non ha intenzione di lasciare Catanzaro. Dalle parole ai fatti, ovvero la conferma ufficiale, il passo dovrebbe essere breve.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.